Nutrizione

Nutrizione a Caltanissetta - Centro Medico Sedita

                                                                                        DOTT. ANTONIO SEDITA

Il dott. ANTONIO SEDITA è specializzato in NUTRIZIONE CLINICA, NUTRIZIONE SPORTIVA, NUTRIZIONE PEDIATRICA e presso il Centro Medico Sedita effettua visite specialistiche NUTRIZIONISTICHE.

Si è laureato  c/o Università degli studi di Palermo e specializzato presso Università degli Studi di Pavia in Nutrizione ed Integrazione nello Sport.

Lavora come Esperto in Nutrizione per il Calcio Catania SPA e in diverse Strutture Siciliane tra cui:

Centro Medico Sedita (Caltanissetta)

Calcio Catania Torre del Grifo Village (Catania)

Casa di Cura Regina Pacis (San Cataldo)

Casa di Cura Santa Barbara Hospital (Gela)

Studio Medico InformaMedica (Palermo)

Fondazione Angela Merici (Siracusa)

È autore di diverse pubblicazioni scientifiche su riviste Nazionali e Internazionali e attualmente socio della Sinseb, della ISNN e della ESNS.

La prima visita ha lo scopo di indagare, oltre alle abitudini e le esigenze del paziente, anche la composizione corporea.

Quindi dopo una attenta anamnesi alimentare e clinica si potrà procedere alle valutazioni fisiche che comprendono le misure antropometriche, la plicometria, la bioimpedenziometria, la valutazione della forza, la calorimetria indiretta e l'adipometria.

Solo in seguito a queste valutazioni sarà possibile stabilire gli obiettivi ed elaborare un piano alimentare personalizzato.

<a id="zl-url" class="zl-url" href="https://www.miodottore.it/antonio-sedita/nutrizionista/caltanissetta" rel="nofollow" data-zlw-doctor="antonio-sedita" data-zlw-type="big" data-zlw-opinion="false" data-zlw-hide-branding="true">Antonio Sedita - MioDottore.it</a><script>!function($_x,_s,id){var js,fjs=$_x.getElementsByTagName(_s)[0];if(!$_x.getElementById(id)){js = $_x.createElement(_s);js.id = id;js.src = "//platform.docplanner.com/js/widget.js";fjs.parentNode.insertBefore(js,fjs);}}(document,"script","zl-widget-s");</script>

Ma che ruolo ha la Nutrizione?

Il variegato mondo medico della prevenzione acquisisce sempre di più un ruolo

fondamentale. Le evidenze scientifiche da tempo confermano l’importanza della

nutrizione, dell’attività fisica, dell’integrazione alimentare e della nutraceutica, nel

promuovere la salute intesa con l’accezione più ampia. Si passa dal

perfezionamento dell’atto atletico all’ottimizzazione della performance fisiologica

per potenziare la resilienza. La capacità di rispondere adeguatamente a stressors

di varia natura (fisici, chimici, biologici e psicosociali) è una caratteristica prioritaria

del nostro organismo che può essere potenziata da un idoneo piano alimentare,

affiancato dall’esercizio fisico regolare e dalla nutraceutica. In tal modo è possibile

prevenire gran parte delle malattie croniche o migliorare la storia clinica di

molteplici patologie come lo scompenso cardiaco, il diabete mellito, l’obesità e

l’osteoporosi, solo per citarne alcune. Ad esempio, la nutraceutica e l’attività fisica

sono essenziali nel modificare favorevolmente la prognosi e la qualità di vita del

paziente con insufficienza cardiaca. Per questi malati, l’importanza di tale strategia

è supportata dal crescente consenso nel considerare l’esercizio fisico come una

vera e propria terapia, da affiancare a quella farmacologica. La nutraceutica offre

inoltre brillanti soluzioni per prevenire e trattare alcune malattie correlate all’età,

come la sarcopenia, l’artrosi e l’osteoporosi. Altri argomenti di crescente interesse

sono quelli relativi alla modulazione dell’infiammazione cronica silente, dello stress

ossidativo e dell’acidosi cronica di basso grado. Queste tre alterazioni

rappresentano la causa di numerose patologie o di squilibri come l’alterata

funzione endoteliale a sua volta precursore di numerose malattie come la

depressione, la disfunzione erettile e la cardiopatia ischemica. L’intervento

precoce con nutraceutica, nutrizione e attività fisica è spesso in grado di evitare

l’insorgenza di queste patologie. Non meno importante è la regolazione del

sistema nervoso autonomo il cui equilibrio è alla base della prevenzione a tutto

tondo. In ambito sportivo nutrizione e nutraceutica sono sempre più attuali e in

grado di migliorare la performance atletica, grazie anche all’impiego di ergogenici,

anticatabolici e adattogeni. Relativamente a quest’ultimo punto, emergono

interessanti impieghi degli adattogeni nella psicofisiologia dello sport, ad esempio

potenziando la capacità di concentrazione dello sportivo e la sua resistenza allo

stress, favorendo un completo recupero e migliorando la qualità del sonno.

La nutraceutica, la nutrizione e l’esercizio fisico rappresentano quindi un capitolo

molto vasto della medicina che necessita di un approccio multidisciplinare in grado

di coinvolgere numerose branche mediche.

Stai in Salute, stai in Forma…

DOTT. ANTONIO SEDITA

Seguici sui social
Grazie per la tua richiesta, ti contatteremo il prima possibile!
Oops! Compila tutti i campi obbligatori